Qual è la differenza esatta tra "costo delle vendite" e "COGS" in un conto economico?


Risposta 1:

C'è una differenza e ha più a che fare con la valutazione dell'inventario. Esiste una definizione specifica di ciò che è incluso come costo inventabile sia dal punto di vista contabile che fiscale. (Alcune persone cercano di manipolare l'inventario per modificare il reddito imponibile)

In un ambiente di produzione i costi da includere sono: materiali diretti usati per costruire il prodotto, lavoro diretto consumato per costruire il prodotto e spese generali applicabili allocate all'edificio e immagazzinare il prodotto finito. La chiave è che possono essere inventariati solo i costi sostenuti per portare l'unità allo stato e alla posizione attuali. Non è possibile effettuare l'inventario dei costi futuri come le commissioni di vendita e la spedizione a un sito del cliente, poiché tali attività non sono ancora state svolte.

Il costo delle merci vendute rappresenta le merci inventabili che sono state tolte dallo stato patrimoniale come scorte e spese come merci vendute. Potresti sostenere altre spese dopo la spedizione del prodotto che potrebbero essere considerate un costo di vendita. Esempi potrebbero essere le commissioni, l'installazione, la spedizione al sito e qualsiasi altra attività acquisita nel contratto di vendita in cui stiamo cercando di abbinare le spese ai ricavi guadagnati.


Risposta 2:

TL; DR– Sia COGS che i costi di vendita sono metriche essenziali per comprendere le spese sostenute nelle diverse fasi durante la fabbricazione di un prodotto. Tuttavia, si concentrano su diverse estremità del business. COGS è orientato alla comprensione della produzione. Il costo del venduto è focalizzato sulla comprensione delle attività di vendita. Il costo delle vendite viene utilizzato più spesso nel commercio al dettaglio. È importante notare che alcune aziende, ad esempio quelle del settore dei servizi, potrebbero non avere COGS.

-

Da un punto di vista contabile, c'è una differenza molto piccola tra il costo dei beni venduti o COGS e il costo di vendita.

Ma diamo un'occhiata a come questi termini differiscono l'uno dall'altro.

Il costo di un prodotto che viene fabbricato e venduto sul mercato viene calcolato in diverse fasi. La prima fase comprende il calcolo di varie spese sostenute per il funzionamento di una fabbrica. Ciò includerebbe i costi relativi ai materiali nonché i salari pagati ai lavoratori; inoltre, le bollette della fabbrica fanno parte del COGS.

Come una formula,

COGS = (Stock iniziale disponibile + Acquisti - Fine stock disponibile) + Salari diretti + Spese dirette + Trasporto verso l'interno + Spese di gas e energia elettrica della fabbrica.

Il costo delle vendite è costituito dal costo del trasporto delle merci dalla fabbrica al punto vendita e della loro conservazione in un magazzino. Va notato che entrambi questi calcoli sono una somma totale delle varie spese sostenute per creare e vendere un prodotto. Ma mostrano la valutazione in diverse fasi tra la materia prima e il prodotto finito.

I costi di vendita, così come i COGS, sono essenziali per comprendere la struttura dei costi complessivi del business. Il COGS è sostenuto dal braccio di produzione. Il costo di vendita è COGS più il costo di vendita e marketing.

Principalmente, cercano di scoprire se il ramo di attività commerciale (o persino un rivenditore) opera con una ragionevole efficienza. Se COGS è rimasto lo stesso, mentre il costo delle vendite è aumentato, allora ci deve essere un'indagine sul perché la vendita sia diventata più costosa della produzione.


Risposta 3:

TL; DR– Sia COGS che i costi di vendita sono metriche essenziali per comprendere le spese sostenute nelle diverse fasi durante la fabbricazione di un prodotto. Tuttavia, si concentrano su diverse estremità del business. COGS è orientato alla comprensione della produzione. Il costo del venduto è focalizzato sulla comprensione delle attività di vendita. Il costo delle vendite viene utilizzato più spesso nel commercio al dettaglio. È importante notare che alcune aziende, ad esempio quelle del settore dei servizi, potrebbero non avere COGS.

-

Da un punto di vista contabile, c'è una differenza molto piccola tra il costo dei beni venduti o COGS e il costo di vendita.

Ma diamo un'occhiata a come questi termini differiscono l'uno dall'altro.

Il costo di un prodotto che viene fabbricato e venduto sul mercato viene calcolato in diverse fasi. La prima fase comprende il calcolo di varie spese sostenute per il funzionamento di una fabbrica. Ciò includerebbe i costi relativi ai materiali nonché i salari pagati ai lavoratori; inoltre, le bollette della fabbrica fanno parte del COGS.

Come una formula,

COGS = (Stock iniziale disponibile + Acquisti - Fine stock disponibile) + Salari diretti + Spese dirette + Trasporto verso l'interno + Spese di gas e energia elettrica della fabbrica.

Il costo delle vendite è costituito dal costo del trasporto delle merci dalla fabbrica al punto vendita e della loro conservazione in un magazzino. Va notato che entrambi questi calcoli sono una somma totale delle varie spese sostenute per creare e vendere un prodotto. Ma mostrano la valutazione in diverse fasi tra la materia prima e il prodotto finito.

I costi di vendita, così come i COGS, sono essenziali per comprendere la struttura dei costi complessivi del business. Il COGS è sostenuto dal braccio di produzione. Il costo di vendita è COGS più il costo di vendita e marketing.

Principalmente, cercano di scoprire se il ramo di attività commerciale (o persino un rivenditore) opera con una ragionevole efficienza. Se COGS è rimasto lo stesso, mentre il costo delle vendite è aumentato, allora ci deve essere un'indagine sul perché la vendita sia diventata più costosa della produzione.


Risposta 4:

TL; DR– Sia COGS che i costi di vendita sono metriche essenziali per comprendere le spese sostenute nelle diverse fasi durante la fabbricazione di un prodotto. Tuttavia, si concentrano su diverse estremità del business. COGS è orientato alla comprensione della produzione. Il costo del venduto è focalizzato sulla comprensione delle attività di vendita. Il costo delle vendite viene utilizzato più spesso nel commercio al dettaglio. È importante notare che alcune aziende, ad esempio quelle del settore dei servizi, potrebbero non avere COGS.

-

Da un punto di vista contabile, c'è una differenza molto piccola tra il costo dei beni venduti o COGS e il costo di vendita.

Ma diamo un'occhiata a come questi termini differiscono l'uno dall'altro.

Il costo di un prodotto che viene fabbricato e venduto sul mercato viene calcolato in diverse fasi. La prima fase comprende il calcolo di varie spese sostenute per il funzionamento di una fabbrica. Ciò includerebbe i costi relativi ai materiali nonché i salari pagati ai lavoratori; inoltre, le bollette della fabbrica fanno parte del COGS.

Come una formula,

COGS = (Stock iniziale disponibile + Acquisti - Fine stock disponibile) + Salari diretti + Spese dirette + Trasporto verso l'interno + Spese di gas e energia elettrica della fabbrica.

Il costo delle vendite è costituito dal costo del trasporto delle merci dalla fabbrica al punto vendita e della loro conservazione in un magazzino. Va notato che entrambi questi calcoli sono una somma totale delle varie spese sostenute per creare e vendere un prodotto. Ma mostrano la valutazione in diverse fasi tra la materia prima e il prodotto finito.

I costi di vendita, così come i COGS, sono essenziali per comprendere la struttura dei costi complessivi del business. Il COGS è sostenuto dal braccio di produzione. Il costo di vendita è COGS più il costo di vendita e marketing.

Principalmente, cercano di scoprire se il ramo di attività commerciale (o persino un rivenditore) opera con una ragionevole efficienza. Se COGS è rimasto lo stesso, mentre il costo delle vendite è aumentato, allora ci deve essere un'indagine sul perché la vendita sia diventata più costosa della produzione.


Risposta 5:

TL; DR– Sia COGS che i costi di vendita sono metriche essenziali per comprendere le spese sostenute nelle diverse fasi durante la fabbricazione di un prodotto. Tuttavia, si concentrano su diverse estremità del business. COGS è orientato alla comprensione della produzione. Il costo del venduto è focalizzato sulla comprensione delle attività di vendita. Il costo delle vendite viene utilizzato più spesso nel commercio al dettaglio. È importante notare che alcune aziende, ad esempio quelle del settore dei servizi, potrebbero non avere COGS.

-

Da un punto di vista contabile, c'è una differenza molto piccola tra il costo dei beni venduti o COGS e il costo di vendita.

Ma diamo un'occhiata a come questi termini differiscono l'uno dall'altro.

Il costo di un prodotto che viene fabbricato e venduto sul mercato viene calcolato in diverse fasi. La prima fase comprende il calcolo di varie spese sostenute per il funzionamento di una fabbrica. Ciò includerebbe i costi relativi ai materiali nonché i salari pagati ai lavoratori; inoltre, le bollette della fabbrica fanno parte del COGS.

Come una formula,

COGS = (Stock iniziale disponibile + Acquisti - Fine stock disponibile) + Salari diretti + Spese dirette + Trasporto verso l'interno + Spese di gas e energia elettrica della fabbrica.

Il costo delle vendite è costituito dal costo del trasporto delle merci dalla fabbrica al punto vendita e della loro conservazione in un magazzino. Va notato che entrambi questi calcoli sono una somma totale delle varie spese sostenute per creare e vendere un prodotto. Ma mostrano la valutazione in diverse fasi tra la materia prima e il prodotto finito.

I costi di vendita, così come i COGS, sono essenziali per comprendere la struttura dei costi complessivi del business. Il COGS è sostenuto dal braccio di produzione. Il costo di vendita è COGS più il costo di vendita e marketing.

Principalmente, cercano di scoprire se il ramo di attività commerciale (o persino un rivenditore) opera con una ragionevole efficienza. Se COGS è rimasto lo stesso, mentre il costo delle vendite è aumentato, allora ci deve essere un'indagine sul perché la vendita sia diventata più costosa della produzione.